Bissap

Bëgg-bëgg yee wuute, moo-tax njaay may jar ca jaba.

I gusti sono diversi; è per questo che tutto cio’ che si vende al mercato trova un acquirente (proverbio Wolof)

7

Caldo, l’estate calda di Dakar dura fino a ottobre, quando cominciano le piogge, quegli acquazzoni improvvisi e torrenziali che allagano in un attimo le strade. Giusto per riprendere fiato qualche ora, prima che il sole ritorni a brillare. Giusto il tempo perché i bambini si tuffino nelle strade, diventate improvvisamente piscine. Caldo, i piedi che percorrono i vicoli dei mercati, sollevano nugoli di sabbia e polvere. E’ meglio uscire presto la mattina, quando l’aria è ancora fresca della tregua notturna, e ritornare a casa verso mezzogiorno, per gettarsi sotto una doccia, prima del pranzo.

9

Ci vuole qualcosa che rinfreschi, che disseti, che aiuti a riacquistare i sali minerali evaporati con il sudore. E questo qualcosa non è Coca-Cola, non è Fanta: è il bissap!

bisso

Il bissap è per il palato quello che il tchourai è per l’olfatto: indissolubilmente legato al ricordo del Senegal. Il bissap si prepara con i fiori secchi dell’ibisco, che in Senegal sono grandi come campane colorate.

hibiscus

Pianta meravigliosa che non teme di attecchire e fiorire anche nei climi difficili del Sahel. D’inverno si beve caldo, come un the, ma d’estate non c’è nulla di più dissetante e delizioso di un bicchiere di bissap freddo.

Preparazione dei fiori di ibisco per il bissap

Preparazione dei fiori di ibisco per il bissap

  • 1 tazza di fiori di ibisco secchi
  • 1 tazza di zucchero
  • 1 cucchiaino di aroma di vaniglia
  • 1 cucchiaino di aroma di fragole (o due cucchiai di acqua di fiori d’arancio)
  • un pizzico di noce moscata
  • un pizzico di cannella
  • foglie di menta
  • 1,5 l d’acqua

 

Lavare bene i fiori che spesso contengono residui di terra. Metterli in una casseruola con l’acqua e bollire per 25 minuti. Ritirare dal fuoco e aggiungere la menta. Lasciar freddare completamente. Colarlo, per separare il liquido dai fiori. Aggiungere zucchero e aromi e tenere in frigo per almeno tre ore.

 

biss

 

 

Waxtaan ñam la, ku ko teewe ca nga.

La conversazione è come un pranzo: chi ci si trova, vi partecipa.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...